Invio molte email solo qualche volta all’anno

(estratto di interviste fatte a persone che inviano molte email ma in modo saltuario - caso 1)

"Dobbiamo solo inviare gli auguri, le chiusure per ferie o poco più. Insomma, un invio ogni tanto."

Nel nostro caso l'invio massivo di email non è frequente. Ci serve solo per inviare:

  • gli auguri di Pasqua, Natale e "buone ferie"
  • gli inviti alle fiere e manifestazioni a cui partecipiamo
  • pochi avvisi "di servizio"

Poiché può passare molto tempo tra un invio e l'altro, è quasi come se lo facessimo per la prima volta.

Per questo motivo, ricordare i passaggi di come inviare le email deve essere facile.

Non ci interessa che lo strumento per l'invio abbia tante funzioni, anzi: meno funzioni da ricordare ci sono, meglio è!

Ci serve che lo strumento sia semplice, senza distrazioni e con la maggior parte delle funzionalità già preimpostate, in modo che ad ogni invio non diventiamo matti per ricodare tutti i passaggi.

Abbiamo compreso che è fondamentale affidare l'invio massivo di email ad uno strumento specifico (scopri i vantaggi) ma dovendolo fare ogni 4 mesi ci serve uno strumento facile da riprendere in mano.

SPEDEM risolve la vostra esigenza?

Si, SPEDEM ha soddisfatto i nostri bisogni.

Quando accediamo al tool possiamo facilmente:

  1. Preparare l'email da inviare
    • Duplichiamo l'ultima email inviata che ha tutto quello che serve (intestazioni, piedipagina, logo)
    • Inseriamo una o più immagini che ci vengono fornite dall'agenzia grafica che ci sta seguendo
  2. Controlliamo gli indirizzi email dei destinatari
    • Facciamo "copia ed incolla" della nostra lista indirizzi (se la lista non è modificata possiamo tenere quella dell'ultima email)
  3. Inviamo la email
    • Facciamo un invio di prova a noi stessi per vedere che sia tutto "come si deve" e poi...
    • Inviamo

A distanza di un'ora iniziamo a guardare le statistiche (che sono disponibili fin da subito, ma non ha senso guardarle prima .... aspettiamo che i destinatari abbiano avuto il tempo di aprire le email) e poi le ricontrolliamo ogni tanto durante le 48 ore successive.

Questo a noi basta. Ci permette di fare invii massivi senza problemi, anche a distanza di mesi.

E insegnare a qualcun altro in azienda ad utilizzarlo è molto semplice.

Con SPEDEM, per noi, OBIETTIVO RAGGIUNTO!

E prima di SPEDEM come facevate?

Prima di usare SPEDEM le email venivano mandate da una casella di posta personale, con mille difficoltà:

  • Si bloccava tutto durante l'invio
  • Le email spesso non arrivavano e non sapevamo quante arrivavano
  • Ancor di meno sapevamo quante email venivano lette
  • Risultato poco professionale

Avete provato altri strumenti?

Si, avevamo provato ad utilizzare altri strumenti online, ma con questi ci siamo sempre arenati, anche mettendoci tutta la nostra buona volontà.

Abbiamo sempre poco tempo e gli altri strumenti che abbiamo visto richiedono competenze che non abbiamo, sono carichi di funzioni, permettono di fare cose che a noi non servono. Insomma, sono troppo complessi, ogni volta che li prendi in mano richiedono lunghe e complesse preparazioni.